Il "prezzo" di un sito web

Spesso e volentieri mi trovo a parlare per la prima volta con un potenziale Cliente e, certamente attesa, arriva la fatidica domanda:"Ma quanto mi costa un sito web?".

Lì per lì la risposta all'interlocutore è che ho bisogno di qualche giorno per preparare un'offerta competitiva anche se, dopo una buona mezz'ora di colloquio, già un'idea sul tipo di lavoro e sul range di costo me la sono fatta.

In effetti, non è possibile dare al momento un'indicazione precisa anche perchè, ripensando ai discorsi fatti durante il colloquio preliminare, spesso le idee da proporre al potenziale Cliente vengono sviluppate ed ampliate.

Ma allora, come si calcola il costo di un sito web?

Ciò che mi preme ricordare subito è che il costo non è mai determinato "a caso" perchè si rischia, in questo modo, di non essere competitivi.

Vengono invece considerati i seguenti parametri:

  • complessità generale del progetto;
  • funzionalità che il sito web dovrà prevedere;
  • livello di interattività con i visitatori;
  • quantità di ore di programmazione richieste per realizzare le funzionalità desiderate dal Cliente;
  • progetto grafico più o meno complesso;
  • necessità di inserire elementi multimediali, come video o presentazioni Flash, che richiedono molto tempo per la preparazione;
  • presenza di una sezione amministrativa tramite cui modificare le informazioni da presentare nel sito pubblico; la sezione amministrativa è un vero e proprio "sito nel sito", non accessibile al pubblico, e, di solito, di più complessa realizzazione del sito pubblico;
  • lingue in cui il sito verrà realizzato; possono essere da due a quattro, cinque o più, a seconda delle esigenze del Cliente, e possono anche prevedere la realizzazione in lingue con alfabeti diversi dal nostro come russo, thai, cinese, giapponese, ecc...

Cose che il Cliente dovrebbe ricordare nella valutazione di una proposta

Considerati gli elementi elencati sopra viene preparata una proposta da sottoporre al Cliente.

La proposta preparata da Smartware contiene tre documenti:

  • una proposta tecnica dettagliata;
  • uno schema a blocchi del sito che permette di presentare lo schema logico, i collegamenti e le funzionalità delle diverse sezioni del sito web;
  • un regolare contratto di realizzazione firmato dal realizzatore e dal Committente.

E' possibile visionare qui lo schema di contratto utilizzato da Smartware che però può essere adattato alle esigenze del Cliente.

Altre cose importanti da ricordare:

  • la proposta deve, a nostro parere, essere discussa di persona con il Cliente sia perchè ciò indica rispetto e considerazione verso il potenziale Cliente sia perchè è possibile spiegarne meglio i termini;
  • una proposta che consiste in una paginetta di testo e qualche cifra, magari inviata via e-mail o fax, non è una proposta (!);
  • la proposta è l'immagine della qualità del lavoro che vi accingerete a commissionare;
  • non fatevi forzare la mano a decidere in fretta, prendetevi tutto il tempo necessario per valutare una proposta, i costi indicati non variano col passare del tempo;
  • un sito web è un investimento per la vostra attività, non è un costo; se il sito è realizzato a regola d'arte vi darà un vantaggio notevole nei confronti dei vostri concorrenti;
  • una buona realizzazione è frutto di stretta collaborazione tra realizzatore e Committente perchè il realizzatore non conosce il vostro lavoro e voi, probabilmente, non conoscete le tecniche di realizzazione di un sito;
  • il prezzo è sicuramente importante ma non dovreste considerarlo come unico parametro di valutazione; ricordate il vecchio detto "chi più spende meno spende";
  • il prezzo è trattabile, entro certi limiti, in quanto un sito web non si misura solo a quantità;
  • diffidate di chi vi propone costi di realizzazione sproporzionatamente bassi rispetto al lavoro da eseguire: significa che non ha saputo valutare bene l'entità del lavoro e la sua importanza, che non ha dedicato tempo sufficiente ad elaborare le vostre richieste e a sviluppare il progetto e, soprattutto, che non dedicherà la cura necessaria alla realizzazione del sito web;
  • affidate il lavoro a chi vi garantisce tempi di realizzazione certi;
  • cercate di scegliere il vostro partner affidabile anche sulla base dell'assistenza che potrà darvi in futuro perchè la collaborazione, nell'80% dei casi, non si conclude con la messa on-line del sito web;
  • se avete delle scadenze per la pubblicazione di un sito cercate di prepararvi per tempo perchè un sito web non si prepara in due settimane; per una buona realizzazione occorre almeno un mese da quando si sono messi a disposizione del realizzatore i materiali e si è scelta la grafica del sito.